Certificazioni - www.ofssancarlo.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Certificazioni

Carta dei servizi
Tutela e verifiche


Le residenze adottano i propri sistemi di verifica e revisione della qualità, al fine di concretizzare quella volontà di miglioramento continuo della qualità dei servizi erogati. Inoltre, le residenze sono soggette al controllo dell'autorità  competente del Comune di Scarperia, nella persona del Sindaco, che si avvale dell'Azienda Sanitaria per operare i controlli previsti, tramite le visite:

• della Commissione di Vigilanza sulle Residenze Assistenziali;

• dei vigili sanitari e degli igienisti della U.O. Igiene e Profilassi;

• dell'Unità di Valutazione Multidimensionale;

• dei Nuclei Antisofisticazioni dei Carabinieri.


Si garantisce inoltre la tutela dell'abitante e della sua famiglia anche attraverso la possibilità per questi ultimi di sporgere reclamo:

• Per qualsiasi disservizio, atto o comportamento, inteso come mancanza di efficacia o efficienza, che abbia limitato o negato la fruibilità della prestazione.

• Per qualsiasi violazione di leggi o regolamenti che disciplinano la fruizione del servizio ed in particolare della presente carta dei servizi, delle leggi sulla tutela della privacy, delle leggi nazionali e regionali, del vigente piano sanitario  regionale, dei principi contenuti nel contratto di lavoro sui doveri e comportamento dei dipendenti, della carta degli standard assistenziali dell'anziano, dei principi etici e deontologici della struttura nonché quelli inerenti l'esercizio delle professioni  sanitarie infermieristiche e fisioterapiche.

La tutela può essere richiesta da qualsiasi abitante o anche da parenti o conoscenti o associazioni di volontariato e di tutela (V sotto). In quest'ultimo caso la segnalazione è intesa come comunicazione di disservizio e non assume carattere personale.  Chi ne ha diritto, tramite l'allegato modulo (scheda n. 6), presenta per iscritto un reclamo circostanziato e firmato all'Ufficio Amministrazione, preferibilmente entro 15 giorni dal fatto, comunque entro tre mesi se il ritardo viene giustificato. Si  attiva quindi la procedura conseguente, con l'investimento della direzione e l'attivazione dei sistemi di verifica. Seguirà una risposta all'interessato, entro altri 15 giorni dal reclamo o oltre, ma entro tre mesi, ed il ritardo sarà giustificato.

In ogni caso, l'abitante e la sua famiglia hanno il diritto di rivolgersi alle seguenti organizzazioni di tutela:

• Tribunale dei Diritti del Malato,

• Comitato Etico Locale ASL 10,

• Qualsiasi associazione di consumatori.


Conservazioni ed accesso alla documentazione


In caso di dimissione o decesso, le schede amministrative ed assistenziali degli abitanti del Villaggio San Francesco, nonché tutti i referti in possesso delle residenze, previa ricevuta, vengono ritirati dal lui o da un suo erede in caso di decesso.  Le cartelle cliniche vengono archiviate per 10 anni dall'ultimo aggiornamento. Copia conforme della cartella clinica può essere richiesta in ogni momento, solo dall’ interessato o da un suo delegato.

Autorizzazione al funzionamento RSA
 
Certificato prevenzione incendi
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu